Pietratorcia

Civiltà contadina e
vini di pregio dell'isola d'ischia

Ischia Bianco Superiore doc

  • Uve:
    Biancolella 45%, Forastera 45%, Uva Rilla 5%, San Leonardo 5%
  • Zone e comuni di produzione:
    Forio, Serrara
  • Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:
    Terreni generalmente formati con materiali detritici derivanti da distaccamento di tufo frammisti a prodotti piroclastici recenti. Ambienti protetti dal mare situati ad altitudine fino a 400 m sul livello del mare.
  • Gestione del vigneto:
    Forme di allevamento tradizionali con vegetazione a spalliera.
    Viticoltura biologica.
    Produttività in uva variabile da 8 a 10 T/Ha. Raccolta da fine settembre a metà ottobre.
  • Vinificazione:
    Le uve vengono pigiate con pressa pneumatica.
    Il mosto decantato a freddo ed inoculato con lieviti selezionati.
    La fermentazione avviene a 20°C.
    Il vino rimane sui lieviti per 2-3 mesi, quindi viene travasato ed imbottigliato a 4 mesi dalla vendemmia.
  • Caratteristiche organolettiche:
    Le uve provengono da diverse zone dell'isola d'Ischia da vigneti che godono di caratteristiche meso-climatiche ventilate e differenziate.
    La variabilità varietale è rappresentata esclusivamente da Biancolella, Forastera, Uva Rilla e San Leonardo.
    La maturazione delle uve procede lentamente mantenendosi di colore giallo tenue fino alla vendemmia.
    Al fine di valorizzare le caratteristiche organolettiche di questa produzione che per molti aspetti, eccetto quelli intrinseci alle varietà locali, sono comparabili a quelle delle zone di coltivazione fresche, le uve subiscono una vinificazione tipicamente in bianco senza l'uso di additivi chimici fatta esclusione dell'anidride solforosa.
    Il prodotto che si ottiene è leggermente aromatico, finemente fruttato dotato di acidità equilibrata, sapido, giustamente amarognolo e fresco.
    Si consiglia l'accoppiamento con frutti di mare, insalate di stagione e formaggi acidi; si accoppia benissimo anche con piatti a base di pesce lesso e crostacei.
  • Grado alcolico:
    12°/vol.

Vigne del cuotto - ischia bianco superiore doc

  • Uve:
    Biancolella 45%, Forastera 45%, Uva Rilla 5%, San Leonardo 5%
  • Zone e comuni di produzione:
    Cuotto (Forio)
  • Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:
    Terreno formato da materiali detritici derivanti da distaccamento del tufo verde Epomeo. Giacitura leggermente pendente con sistemazione a terrazze esposte a Ovest Nord-Ovest (50 m s.l.m.)
  • Gestione del vigneto:
    Spalliera con potatura a Guyot.
    Altezza da terra del filo di banchina 70 cm. Altezza della vegetazione 120 cm.
    Distanza fra le piante 100 cm e fra le file 160 cm per una densità di viti per ettaro di 6250. Viticoltura biologica.
    Produttività in uva variabile da 8 a 9 T/Ha. Raccolta prima settimana di ottobre.
  • Vinificazione:
    Le uve vengono in parte pigiate con pressa pneumatica ed in parte diraspate per consentire una macerazione delle bucce a freddo per circa 12 ore.
    Il mosto decantato a freddo ed inoculato con lieviti selezionati.
    La fermentazione avviene a 20 °C.
    Il vino rimane sui lieviti per 3-4 mesi. L'imbottigliamento avviene ad 6 mesi dalla vendemmia.
  • Caratteristiche organolettiche:
    Le uve provengono da una zona di viticoltura esposta prevalentemente a Nord-Ovest.
    La variabilità varietale è rappresentata da Biancolella, Forastera, Uva Rilla e San Leonardo.
    La maturazione delle uve procede lentamente mantenendosi di colore giallo tenue fino alla vendemmia.
    Le caratteristiche organolettiche di questa produzione per molti aspetti sono comparabili a quelle delle zone di coltivazione fresche.
    Il prodotto che si ottiene è finemente fruttato e florale, leggermente acido, fresco e di buon corpo.
    Si consiglia l'accoppiamento con piatti a base di pesce lesso e crostacei.
  • Grado alcolico:
    12,5°/vol.

Scheria bianco - vino da tavola

  • Uve:
    Biancolella 50%, Fiano 50%
  • Zone e comuni di produzione:
    Vigne La Pietra - Forio
    Vigne di Castanito - Serrara
  • Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:
    Pietra: Terreno formato da materiali detritici derivanti da distaccamento del tufo verde Epomeo in recinto craterico; giacitura di piano con filari esposti a Nord-Ovest (s.l.m.).
    Castanito: Terreni generalmente formati con materiali detritici derivanti da distaccamento di tufo frammisti a prodotti piroclastici recenti. Ambienti protetti dal mare situati ad altitudine di 400 m sul livello
    del mare con esposizione a Sud-Ovest.
  • Gestione del vigneto:
    Forme di allevamento tradizionali con vegetazione a spalliera guyot e cordone speronato.
    Produttività in uva variabile da 8 a 10 T/Ha. Raccolta da fine settembre a metà ottobre.
  • Vinificazione:
    Le uve, raccolte a leggera surmaturazione, vengono diraspate per subire una macerazione di circa 24/36 ore a temperatura inferiore a 12°C. Dopo delicata pressatura il mosto viene fatto fermentare lentamente a temperatura controllata oscillante tra i 18°C ed i 20°C al fine di preservare le caratteristiche aromatiche primarie ottenute con la macerazione pellicolare. A fine fermentazione il vino, prima di essere travasato in piccole botti di rovere, permane per circa 3 mesi sulle fecce nobili di fermentazione al fine di arricchirne la struttura.
    Il prodotto invecchia in legno per un periodo di circa 20 mesi. In bottiglia lo Scheria Bianco è affinato per circa 5/8 mesi.
    Il procedimento tecnologico costituisce una novità per l'isola ed una sfida al concetto di vino bianco come prodotto da consumare nell'annata di produzione.
  • Caratteristiche organolettiche:
    Scheria Bianco è prodotto con una selezione accurata delle uve. E' di colore giallo-oro, di ottimo corpo, morbido, intensamente aromatico.
    Nel profilo sensoriale dominano eleganti note di spezie mediterranee accompagnate da delicati sentori di frutta secca e di legno che gli conferiscono grande spessore e finezza.
    L'accoppiamento consigliato è quello classico con il coniglio all'ischitana e con piatti di pesce.
  • Grado alcolico:
    13-13,5°/vol.

Vigne di chignole - ischia bianco doc

  • Uve:
    Biancolella 45%, Forastera 45%, Fiano 10%
  • Zone e comuni di produzione:
    Chignole (Forio)
  • Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:
    Terreno formato da materiali detritici derivanti da distaccamento del tufo verde Epomeo. Giacitura molto pendente (da pendenze dal 40% fino al 60-70%) con sistemazione a terrazze esposte ad Ovest
    servite da monorotaia (150-250 m s.l.m.).
  • Gestione del vigneto:
    Spalliera con potatura a guyot e cordone speronato.
    Altezza da terra del filo di banchina 60 cm. Altezza della vegetazione 110 cm. Distanza fra le piante 100 cm e fra le file 160 cm per una densità di viti per ettaro di 6250.
    Produttività in uva variabile da 7 a 8 T/Ha. Raccolta prima settimana di ottobre.
  • Vinificazione:
    Le uve vengono in parte pigiate con pressa pneumatica ed in parte diraspate per consentire una macerazione delle bucce a freddo per circa 12 ore. Il mosto decantato a freddo ed inoculato con lieviti selezionati. La fermentazione avviene a 20°C. Il vino rimane in parte sui lieviti per 4-5 mesi ed in parte travasato in grandi botti di rovere dove rimane per 4 mesi. L’imbottigliamento avviene a 6 mesi dalla vendemmia.
  • Caratteristiche organolettiche:
    Le uve provengono da una zona di viticoltura quasi estrema, esposta prevalentemente ad Ovest e storicamente ritenuta di alta qualità. I vitigni Biancolella e Forastera, che rappresentano la variabilità ampelografica tipica dell’isola d’Ischia, affiancati da un vitigno campano di grande spessore come il Fiano, sono differentemente dislocati nella scansione altimetrica del sito. Le uve maturano precocemente ed assumono un colore ambrato grazie all’esposizione continua dei grappoli durante le ore pomeridiane. Il prodotto che si ottiene è di colore giallo intenso, di ottimo corpo, serbevole, di grande complessità aromatica: intensamente floreale e speziato con sentori di anice che lo rendono particolarmente fresco anche al palato. Si consiglia l’accoppiamento con piatti a base di pesce alla griglia o di carni bianche.
  • Grado alcolico:
    12-13°/vol.

Vigne di Janno Piro - Ischia Rosso doc

  • Uve:
    Piedirosso 50%, Guarnaccia 50%
  • Zone e comuni di produzione:
    Ianno Piro (Forio)
  • Caratteristiche pedologiche e paesaggistiche:
    Terreno formato da materiali detritici derivanti da distaccamento del tufo verde Epomeo. Giacitura di piano con sistemazione a terrazze esposte verso il mare (a livello del mare).
  • Gestione del vigneto:
    Spalliera con potatura a Guyot.
    Altezza da terra del filo di banchina 70 cm. Altezza della vegetazione 120 cm.
    Distanza fra le piante 100 cm e fra le file 160 cm per una densità di viti per ettaro di 6250. Viticoltura biologica.
    Produttività in uva variabile da 7 a 8 T/Ha. Raccolta prima settimana di ottobre.
  • Vinificazione:
    Le uve vengono diraspate e pigiate.
    La fermentazione avviene a contatto con le bucce fino allo svolgimento di circa 10° alcool.
    Dopo il primo travaso il mosto vino completa le fermentazione in vasche Inox.
    Parte dell'affinamento avviene in botti di rovere.
    L'imbottigliamento avviene a 8 mesi dalla vendemmia.
  • Caratteristiche organolettiche:
    Questo vino, rispetto al Tifeo Rosso, si pone ad un gradino qualitativo più alto pur rispettando la produzione tradizionale isolana.
    Le uve appartengono alle varietà Piedirosso e Guarnaccia provenienti dalle prime produzioni dei vigneti Pietratorcia.
    La vinificazione è molto curata e rispettosa delle caratteristiche tanniche delle varietà: macerazione delle bucce per almeno una settimana con continue follature, svinatura e fermentazione a temperatura controllata.
    Il prodotto che si ottiene si presenta di colore rubino intenso, vinoso, speziato e morbido al palato, di buona gradazione alcolica e corpo.
    Si consiglia l'accoppiamento con risotti e con carni bianche e rosse.
  • Grado alcolico:
    13,5°/vol.

Sei qui: Home La vetrina dei vini

Per contatti

  • Via Provinciale Panza, 267
    80075 - Forio d'Ischia
    (NA) - Italia
  • 081.90.82.06
  • 081.90.72.32
  • Il canale video

Visita l'isola d'Ischia

Facebook
Youtube

Il nostro sito Web utilizza i cookie. Utilizzando il nostro sito e accettando le condizioni della presente informativa, si acconsente all'utilizzo dei cookie in conformità ai termini e alle condizioni dell’informativa stessa.